A collective of journalists in the Balkans
  • Author:
    Giovanni Vale
  • Published in:
    Il Piccolo
  • Date:
    23/01/2015

Dal 20 ottobre 2014 i reduci della guerra in Croazia sono accampati davanti al ministero dei veterani e richiedono le dimissioni del Ministro.

Quest’articolo è stato pubblicato il 23 gennaio su Il Piccolo con il titolo “La tenda dei reduci croati riapre le ferite di guerra”.

ZAGABRIA Fuori fa ancora buio, ma, all’interno, i faretti appesi al soffitto illuminano la stanza e c’è già chi arrotola il suo sacco a pelo. «Dormito bene?», si sente ripetere da un lato all’altro dello “šator”, la grande tenda che dal 20 ottobre scorso si erge davanti al ministero croato dei Veterani. Sono le sette di mattina e le quaranta persone che hanno passato la notte in via Savska si preparano all’ennesima giornata di protesta. Tena, l’unica donna ad aver dormito tra le mura di polistirolo, sta preparando il caffè nell’angolo cucina, mentre Marinko, armato di pentola e mestolo, sveglia quelli che ancora dormono. Nel giro di un’ora, le coperte ruvide sono ammassate in un angolo, così come i materassini prima allineati sul compensato. Attorno al tavolo quadrato che funge anche da ufficio, tre uomini in mimetica fumano chiacchierando. Tra di loro, con aria assente, c’è Djuro Glogoški, 51 anni, il portavoce de facto del movimento.

Continua la lettura dell’articolo sul sito de Il Piccolo.

Franjo Tuđman nella tenda dei reduci di guerra in Croazia

Franjo Tuđman nella tenda dei reduci di guerra in Croazia

Papa Francesco nella tenda dei reduci di guerra in Croazia

Papa Francesco nella tenda dei reduci di guerra in Croazia

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Leave a Reply

© Copyright - Cevapi Club